NEW

Quale prima colazione per il bambino e la sua famiglia?

In questo senso anche l’alimentazione costituisce un classico “terreno di battaglia”. Il consiglio è allora quello di non fuggire dai problemi ma di raccogliere la sfida che può costituire un’occasione unica di maturazione e di crescita per la famiglia nel suo...

Autosvezzamento

Il divezzamento, anche detto (meno correttamente) svezzamento, descrive il periodo di tempo in cui una progressiva riduzione dell'allattamento al seno o dell'alimentazione con il latte formulato, lascia il posto ad una graduale introduzione di alimenti complementari...

Noci e malattie cardiovascolari (CHD).

(Ros E Br J Nutr. 2015 aprile; 113 Suppl 2: S111-20) In virtù della loro composizione unica, è probabile che le noci influiscano positivamente sulla salute cardiovascolare. Studi epidemiologici hanno associato il consumo di noci con una ridotta incidenza di CHD in...

Gamberi e uova sono dannosi per il colesterolo?

In particolare, negli Stati Uniti, circa uno su quattro decessi si verificano a causa di malattie cardiache. La causa principale del CVD è l'aterosclerosi, che è una condizione infiammatoria cronica legata dalla deposizione di colesterolo e dei tessuti fibrosi nelle...

L’importanza di giustopeso.it

Obiettivo. Esaminare l'impatto dell'influenza dei social media sul marketing degli alimenti (sani e malsani) sull'assunzione di cibo da parte dei bambini. Per questo sono stati esaminati 176 bambini (9-11 anni, media 10,5 ± 0,7 anni), assegnati in modo casuale a...
Latte Sano, chi pensa Sano ama il buono della vita.

Svezzamento: giusto o sbagliato?

Lasciare che tocchi il cibo con le mani?
SI, se è un modo per portare determinati cibi alla bocca o per fargli scoprire al tatto il nuovo cibo.
NO, se il cibo diventa un gioco.

Leggere le favole mentre mangia?
NO, rimane troppo distratto

Guardare la televisione durante il pasto?
NO, rimane troppo distratto

Giocare all’aeroplanino?
NO, si rischia di confonderlo, può essere utile far finta di imboccare un bambolotto, sarà stimolato per istinto di imitazione.

Insistere perché finisca tutto il piatto?
NO ha un effetto contrario i bambini sono in grado di autoregolarsi.

Se rifiuta un cibo preparargliene subito un altro?
NO, si abituerebbe ad averla sempre vinta e quindi a non sperimentare nuovi sapori. Di contro però non intestardirsi sulle cose che non gli piacciono.

Preparare ricette nuove e “colorate”?
SI, fa bene alla mamma e al bambino

Dare cibo molto saporito o molto dolce, fargli assaggiare il vostro cibo o, peggio, frullare il vostro cibo?
NO, è diseducativo e altererebbe il loro gusto portandoli poi ad escludere i cibi dal gusto neutro: frutta e verdura.

E’ in ogni modo opportuno tenere presente le indicazioni del pediatra riguardo all’introduzione graduale dei cibi durante lo svezzamento. Ma, in caso di dubbio, fate un salto, prima, su  www.giustopeso.it

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!