NEW

Infezione da Helicobacter pylori

L’ infezione da Helicobacter pylori porta costantemente a una risposta infiammatoria cronica e di basso grado nella mucosa gastrica ed è strettamente correlata alle malattie gastrointestinali ed extra-gastriche. Gli effetti del microbioma locale nello stomaco sono...

Il mal di pancia nel bambino

Il mal di pancia nel bambino. Nella maggioranza dei casi si tratta di alterazioni funzionali gastrointestinali perché solo nel 5-10% dei pazienti è possibile individuare una causa organica del dolore. Dispepsia e dolore funzionale. La dispepsia può essere definita...

Bevande vegetali per il bambino?

Nell'ultimo decennio, il consumo di latte vaccino pro capite è progressivamente diminuito insieme all'aumento della disponibilità e del consumo di bevande vegetali. Le bevande vegetali non casearie continuano a mostrare una tendenza alle vendite in aumento nei paesi...

Latte materno, Omega-3 e temperamento infantile

La nutrizione nella prima infanzia gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo del cervello. Negli ultimi decenni, la ricerca ha dimostrato che l'esposizione al latte umano e la variazione nella sua composizione contribuiscono in modo significativo al comportamento,...

La frittata

Sono passati 70 anni da quando lo studio dei sette paesi di Keys ha esaminato l'associazione tra dieta e malattia coronarica (CAD) negli uomini di diverse popolazioni in tutto il mondo e ha trovato una correlazione positiva tra l'assunzione di colesterolo alimentare e...

Prevenzione del rischio di istruzione delle vie aeree nel bambino

A cura di Giorgio Pitzalis

ALIMENTI DURI O SECCHI


Carote:

tagliare nel senso della lunghezza e poi in pezzetti più piccoli. Evitare il taglio trasversale (a rondella).

Finocchio crudo, sedano:
eliminare i filamenti e tagliare in piccoli pezzi.


Noci

sminuzzare in piccoli pezzi.

 

 

Da evitare popcorn, caramelle dure, frutta candita.


ALIMENTI SOLIDI E SEMISOLIDI

Prevenzione del rischio di istruzione delle vie aeree nel bambinoGnocchi:
evitare l’abbinamento a formaggi che possono sciogliersi e creare “l’effetto colla”.

Pasta:
scegliere i formati più piccoli


ALIMENTI MOLLI O SCIVOLOSI

Prevenzione del rischio di istruzione delle vie aeree nel bambinoUva:
rimuovere i semi e tagliare gli acini nel senso della lunghezza.

Ciliegia:
rimuovere il nocciolo e tagliare in quattro parti.

Würstel:
Tagliare in quattro parto nel senso della lunghezza e poi in pezzettini più piccoli. Evitare il taglio trasversale (a rondella).

Arachidi e frutta a guscio:
Sminuzzare in piccoli frammenti.

Mozzarella:
Tagliare in piccoli pezzetti; evitare di aggiungerla come ingrediente a piatti caldi (quando fonde può inglobare altri componenti).

Pomodori e olive:
Tagliare in quattro parti (non a metà) ed eventualmente in pezzetti più piccoli.

Kiwi:
Tagliare il frutto nel senso della lunghezza e poi ricavarne pezzetti più piccoli (evitare il taglio a rondella).

Da evitare caramelle gelatinose e confetti.


ALIMENTI APPICCICOSI O COLLOSI

Carne o pezzi di formaggio:
tagliare in piccoli pezzetti

Prosciutto crudo:
rimuovere il grasso, evitare la fetta intera, che deve essere ridotta a piccoli pezzetti.

Burro, formaggi densi:
spalmare sul pane (evitare il cucchiaino).

Mela, pera:
Tagliare in pezzettini piccoli, grattugiare nel primo anno di vita.

Pesca, prugna, susina:
Rimosso il nocciolo tagliare in pezzetti piccoli, frullare o omogenizzare.

Uvetta e frutta secca (fichi, datteri, ecc…):
Tagliare in pezzetti piccoli.

Da evitare caramelle gommose, gomme da masticare, marshmallow

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!