NEW

Autosvezzamento

Il divezzamento, anche detto (meno correttamente) svezzamento, descrive il periodo di tempo in cui una progressiva riduzione dell'allattamento al seno o dell'alimentazione con il latte formulato, lascia il posto ad una graduale introduzione di alimenti complementari...

Noci e malattie cardiovascolari (CHD).

(Ros E Br J Nutr. 2015 aprile; 113 Suppl 2: S111-20) In virtù della loro composizione unica, è probabile che le noci influiscano positivamente sulla salute cardiovascolare. Studi epidemiologici hanno associato il consumo di noci con una ridotta incidenza di CHD in...

Gamberi e uova sono dannosi per il colesterolo?

In particolare, negli Stati Uniti, circa uno su quattro decessi si verificano a causa di malattie cardiache. La causa principale del CVD è l'aterosclerosi, che è una condizione infiammatoria cronica legata dalla deposizione di colesterolo e dei tessuti fibrosi nelle...

L’importanza di giustopeso.it

Obiettivo. Esaminare l'impatto dell'influenza dei social media sul marketing degli alimenti (sani e malsani) sull'assunzione di cibo da parte dei bambini. Per questo sono stati esaminati 176 bambini (9-11 anni, media 10,5 ± 0,7 anni), assegnati in modo casuale a...

Il calcio nella dieta

E mangiare in maniera equilibrata significa soprattutto "ruotare" i cibi presenti nel mondo animale ed in quello vegetale. Anche per quanto riguarda i minerali è indispensabile variare giornalmente le pietanze. Il calcio è il minerale più abbondante dell'organismo, è...
Latte Sano, chi pensa Sano ama il buono della vita.

Obesità infantile: segni cutanei

L’obesità infantile rappresenta un problema socio-sanitario emergente nei Paesi industrializzati.

Dal punto di vista dermatologico

La condizione di obesità è responsabile di importanti alterazioni generali delle funzioni della cute e dei suoi annessi (funzione barriera, ghiandole sebacee e produzione di sebo, ghiandole sudoripare, vasi linfatici, struttura e funzione del collagene, processi di cicatrizzazione, micro e macrocircolo).

Inoltre l’obesità si associa alla comparsa o all’aggravamento di un ampio spettro di condizioni dermatologiche, alcune delle quali, come l’acanthosis nigricans e le striae distensae.
Queste possono essere considerate spie precoci di importanti alterazioni metaboliche (resistenza periferica all’insulina, sindrome di Cushing).

Una accurata ipsezione cutanea consente l’individuazione dei soggetti a rischio per lo sviluppo di sindrome metabolica o importanti alterazioni endocrinologiche.

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!