NEW

COVID-19 in Pediatria. A cosa prestare attenzione

Covid-19 in Pediatria La maggior parte dei bambini era asintomatica (13,1%) o presentava una malattia lieve (62,3%), mentre 11 (8,5%) aveva una malattia moderata, 11 (8,5%) aveva una malattia grave e 9 (6,9%) aveva una presentazione critica. La febbre è stata...

Dieta mediterranea: di cosa parliamo.

Ci sono stati molti indici proposto per la valutazione della dieta mediterranea. Gli indici di qualità della dieta sono strumenti mirati nel quantificare la conformità a un modello dietetico definito. Questi indici sono una misura combinata della dieta fattori (gruppi...

La storia della nutrizione – prima parte

Storia della nutrizione La dieta dei nostri precursori era rappresentata da vegetali ed animali. Questo per soddisfare (ancora oggi) il fabbisogno umano in proteine e lipidi di circa 1gr/kg di peso corporeo ciascuno e di circa 100 gr di glucidi al giorno. Pochi...

Covid-19: Il rientro a scuola

A causa dell’emergenza epidemiologica Covid-19 ha vissuto per un lungo periodo una preoccupazione collettiva di enorme portata, è rimasto chiuso in casa e ha dovuto fronteggiare esperienze inedite a livello individuale, interpersonale e sociale. Ciascuno ha vissuto...

Carenza di vitamina D

L'infanzia è un periodo durante il quale maturano i sistemi immunitari innati e adattativi, a partire dalla nascita per questo è importante controllare la carenza di vitamina D. Carenza di vitamina D Nell'infanzia, c'è un alto rischio di infezioni del tratto...

Malattie nasali e sinusali

Instillare o nebulizzare. Questo è il problema.

La questione medica delle malattie nasali e sinusali comporta sempre più spesso l’uso di farmaci locali, che offrono la capacità di fornire alte concentrazioni evitando fastidiosi effetti sistemici.

Dato il ruolo cruciale che le terapie topiche giocano in molte condizioni cliniche quali rinosinusite acuta, rinosinusite cronica, rinite allergica e non allergica, notevole interesse nell’efficacia, nella tollerabilità e nella conformità di specifici dispositivi nasali sono diventati evidenti.

La somministrazione topica di farmaci nella cavità nasale è diventata una forma ampiamente prescritta: soluzione isotonica o ipertonica, acido ialuronico, steroidi o decongestionanti.

Diversi dispositivi nasali sono disponibili in commercio come siringhe, spray nasali e nebulizzatori con proprietà specifiche relativamente alla granulometria e alla tecnica di somministrazione.

Il successo del trattamento topico per via nasale dipende da molteplici fattori come metodi di somministrazione, ostruzione delle strutture anatomiche, posizioni della testa e viscosità del farmaco somministrato.

La dimensione delle particelle nebulizzate gioca un ruolo importante nella deposizione delle vie aeree: il diametro delle particelle pari a 1-5 μm è valido per le vie respiratorie inferiori; da 5 a 10 micron di diametro, le particelle vengono depositate principalmente nella trachea e nei bronchi, mentre il diametro maggiore di 10 μm si deposita principalmente nel naso.

Molti studi hanno suggerito che la nebulizzazione nasale è più metodo efficace per somministrare farmaci topici rispetto al nasale spray perché genera particelle piccole e lente che attraversano la cavità nasale coprendo una superficie maggiore di mucosa nasale.

I dispositivi nasali sono descritti come segue:

  1. Irrigazione con una sola dose di flaconcino da 5 ml di soluzione salina.
  2. Irrigazione con siringa: è una comune siringa nasale da 5 ml senza ago. Si aspira la soluzione con la siringa e poi procede alla irrigazione nasale.
  3. Spray nasale: è uno spray nasale comune dotato di dosatore atomizzante a spruzzo.
  4. Dispositivo di atomizzazione della mucosa (MAD) nasale o spray-sol. È un dispositivo medico specificamente progettato per effettuare trattamenti topici delle cavità nasali e sinusali, e consente la somministrazione rapida della soluzione tramite nebulizzazione in particelle di grandezza tra 10 a 20 micron, ideali per la terapia delle vie aeree superiori. Grazie alla sua forma conica, si adatta in modo ergonomico alla narice di adulti e bambini. E’ una nebulizzatore nasale caratterizzata dalla capacità di nebulizzare sostanze ad alta viscosità simili a un aerosol; i tempi di somministrazione molto brevi (10 secondi con 5 ml di prodotto). È portatile e non ha bisogno di elettricità.
  5. Doccia nasale Rinowash è una doccia nasale micronizzata progettata specificamente per somministrare correttamente la terapia endonasale. Questo la doccia nasale è collegata al dispositivo del compressore per aeroso-terapia che consente un trattamento completo delle vie aeree superiori in 2-3 minuti. Richiede l’uso di elettricità.

In conclusione due semplici dispositivi nasali, spray-sol e MAD, si sono dimostrati validi nella terapia gestionale delle ostruzioni delle prime vie nasali, soprattutto nei bambini e potrebbero essere particolarmente utili in corso di:

  • rinosinusite acuta
  • rinosinusite cronica
  • disfunzione olfattiva sinonasale
  • ipertrofia adenoidea e disfunzione della tuba di Eustachio

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!