NEW

Trasmissione COVID-19 e bambini: non è colpa del bambino

Trasmissione COVID-19 e bambini: non è colpa del bambino. Un aspetto sorprendente di questa pandemia è che i bambini sembrano essere infettati dalla sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (SARS-CoV-2), il virus che causa il COVID-19, molto meno frequentemente...

Tolleranza gastrointestinale

Tolleranza gastrointestinale. L'allattamento al seno è la fonte di nutrimento preferita per i neonati ed è stato dimostrato che fornisce una serie di benefici a breve e lungo termine per il sistema nervoso, immunitario, metabolico e gastrointestinale del bambino. Ogni...

Creatina per il trattamento della depressione

Creatina per il trattamento della depressione. Nonostante la diffusa disponibilità e utilizzo di antidepressivi convenzionali come gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e gli inibitori della ricaptazione della serotonina-norepinefrina...

Antibiotici e celiachia

Antibiotici e Celiachia. Si ritiene che il microbiota intestinale sia coinvolto nella patogenesi della malattia celiaca, unitamente alla componente genetica. Il microbiota intestinale è fortemente influenzato dagli antibiotici sistemici, specialmente nelle prime fasi...

Baobab. L’albero del farmacista è salutare.

L'Adansonia digitata L. (Malvaceae), comunemente chiamata baobab, pane di scimmia o albero del farmacista, è un albero deciduo con ampia distribuzione nella maggior parte delle regioni semi-aride e sub-umide del Sub-Sahara. La specie è solitamente associata alla...

La dieta mediterranea e ADHD in bambini e adolescenti.

Sebbene il disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) sia stato correlato a carenze di nutrienti e diete “malsane”, abbiamo ipotizzato che una scarsa aderenza ad una dieta mediterranea sarebbe positivamente associata ad un aumento della diagnosi di ADHD.

Metodi:

Un totale di 120 bambini e adolescenti (60 con ADHD di nuova diagnosi e 60 controlli) sono stati studiati in uno studio caso-controllo paragonabile per sesso ed età. Diagnosi di ADHD fatta da disturbi mentali, quarta edizione, revisione del testo. Sono stati misurati l’energia, l’apporto alimentare, l’aderenza a una dieta mediterranea e il background familiare.

La regressione logistica è stata utilizzata per determinare le associazioni tra aderenza alla dieta mediterranea e ADHD.

Risultati:

Una minore aderenza a una dieta mediterranea era associata alla diagnosi di ADHD (odds ratio: 7,07, intervallo di confidenza al 95%: 2,65-18,84, rischio relativo: 2,80, intervallo di confidenza al 95%: 1,54-5,25).

Entrambi sono rimasti significativi dopo l’adeguamento ai potenziali fattori di confusione. Una minore frequenza di consumo di frutta e verdura era associata alla diagnosi di ADHD (P <.05).

L’elevato consumo di zucchero, caramelle, bevande a base di cola e bibite analcoliche (P <.01) e il basso consumo di pesce grasso (P <.05) sono stati anche associati a una maggiore prevalenza di diagnosi di ADHD.

Conclusioni:

Queste associazioni trasversali, pur non stabilendo la causalità, sollevano un possibile effetto protettivo della dieta mediterranea nei confronti dello sviluppo di ADHD.

Ríos-Hernández A et al. Pediatrics 2017 febbraio; 139 (2).

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!