NEW

Sport ed attività fisica dei bambini

La fase di crescita è quella in cui gli esseri umani sperimentano la più grande vulnerabilità bio-psico-sociale. Il pediatra ha uno dei compiti principali in medicina: garantire che il bambino raggiunga il suo pieno potenziale di crescita geneticamente determinata....

Covid-19. Una pandemia senza precedenti.

In tutto il mondo, gli epidemiologi stanno costruendo proiezioni a breve e lungo termine per prepararsi e potenzialmente “prevedere” la diffusione e l'impatto della SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19. Sebbene le loro previsioni e tempistiche variano, i modellisti...

Sapori della psicologia

Il bisogno di nutrirsi, invece, eccede l’esigenza primitiva di sazietà e necessita di ingredienti emotivi, relazionali, mentali e comportamentali. Sin dalle prime fasi di vita il cibo evoca sensazioni viscerali, contribuisce a definire l’identità, perché parla della...

Le castagne

Le castagne sono un frutto tipico della stagione autunnale. In generale il frutto del castagno viene consumato cotto nei mesi di ottobre, novembre e dicembre, oppure impiegato per la preparazione di marmellate o dei marron glacé. Le varietà di castagne presenti in...

Covid-19. La lattoferrina è una barriera protettiva?

Lattoferrina. Una barriera protettiva. Recentemente, il mondo ha dovuto affrontare una devastante infezione da coronavirus pandemica globale, con oltre 45 milioni di infetti in tutto il mondo e oltre 1,18 milioni di decessi al 30 ottobre 2020, correlata a un nuovo...

Il problema delle resistenze per l’Helicobacter Pylori

Il trattamento standard per l’infezione da Helicobacter Pylori consiste nella tripla terapia:

  • un inibitore della pompa protonica (PPI),
  • claritromicina,
  • amoxicillina o metronidazolo.

Questa associazione si rivela però sempre meno efficace a causa della resistenza del batterio a questi antibiotici.

Per tale ragione è stata condotta una metanalisi di 46 studi randomizzati in cui una terapia sequenziale (PPI ed amoxicillina due volte al giorno per 5 giorni seguiti da 5 giorni di PPI più claritromicina più metronidazolo) è stata confrontata con differenti regimi terapeutici. Tutti i partecipanti non avevano subito precedenti trattamenti.

Il risultato?

  • In 22 studi (5.000 pazienti) la terapia sequenziale è risultata migliore rispetto ai 7 giorni di tripla terapia tradizionale (tasso di eradicazione 87% contro 72%).
  • In 14 studi (2.750 pazienti) la terapia sequenziale ha ottenuto risultati migliori rispetto alla tripla terapia prolungata a 10 giorni (tasso di eradicazione 84% contro 75%).
  • In 7 studi sono risultati invece simili i tassi di eradicazione della terapia sequenziale e della tripla terapia prolungata per 14 giorni.
  • In 5 studi l’efficacia è stata simile alla quadrupla terapia contenente bismuto e in altri 6 studi alla quadrupla terapia senza bismuto (PPI, amoxicillina, claritromicina, metronidazolo).

Nei pazienti che hanno presentato resistenza alla claritromicina o al metronidazolo durante lo svolgimento degli studi la terapia sequenziale è stata superiore sia a 7 giorni sia a 10 giorni di triplice terapia.

In base a questa metanalisi la terapia sequenziale è superiore alla tradizionale triplice terapia.

Le opzioni terapeutiche per eradicare l’Helicobacter Pylori sono sostanzialmente tre:

  • la classica triplice terapia protratta per 14 giorni
  • la quadruplice terapia
  • la terapia sequenziale.

Se è disponibile il test per le resistenze batteriche e l’Helicobacter Pylori risultasse resistenze sia alla claritromicina sia al metronidazolo, la sostituzione della claritromicina con la levofloxacina nella terapia sequenziale è la procedura che ottiene i risultati migliori.

Bibliografia:

Gatta L et al. Global eradication rates for Helicobacter pylori infection: Systematic review and meta-analysis of sequential therapy. BMJ 2013 Aug 7; 347:f4587

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!