NEW

La melatonina

I disturbi del sonno sono molto diffusi nei bambini e, senza un adeguato trattamento, possono diventare cronici e durare per molti anni. La definizione di insonnia è la difficoltà ripetuta di addormentarsi (più di 30 minuti a notte), sonno insufficiente (meno di 8...

Ginecomastia adolescenziale

Dovrebbe essere differenziato dalla pseudo ginecomastia (seno grasso) che è comunemente visto nei maschi obesi a causa della maggiore deposizione di grasso senza proliferazione ghiandolare. La ginecomastia adolescenziale può causare imbarazzo e disagio emotivo nei...

Gocce di Luteina

In diversi Centri Nascita è invalso l’uso di prescrivere a neonati a termine sani gocce a base di carotenoidi come luteina o il suo stereoisomero zeaxantina per la prevenzione di un supposto danno retinico. La ricerca in letteratura di studi che ne documentino...

L’ adolescenza e la bellezza costruita

È collocabile tra i 12-14 e i 18-20 anni, ed è caratterizzata da una serie di cambiamenti fisici e psicologici che possono rendere i ragazzi più fragili e confusi. È importante considerare che in questa fase di transizione lo sviluppo psicologico-emozionale avviene in...

Test della saliva per lo screening della malattia celiaca

  Nella mucosa dell’intestino tenue sono presenti lesioni caratteristiche: infiammazione e appiattimento dei villi con iperplasia delle cripte di Lieberkün (le strutture in cui gli enterociti, le cellule che rivestono il lume intestinale, vengono prodotte e...
Latte Sano, chi pensa Sano ama il buono della vita.

I cibi migliori per combattere la stitichezza

Per riuscire a mantenere la propria regolarità intestinale è importante affiancare una sana alimentazione ad uno stile di vita corretto.

Spesso può capitare che durante i cambi stagionali o i periodi di forte stress si possa arrivare a soffrire di pigrizia intestinale, con gonfiore della pancia e un forte senso di pesantezza del corpo.

Tale stato di malessere viene accentuato se durante tali periodi, si tende a seguire uno stile di vita alimentare molto disordinato evitando l’assunzione quotidiana di determinati alimenti.

Quando la stipsi non arriva a rappresentare una problematica di natura organica, psicologica o farmacologica, è possibile risolvere il problema attraverso l’assunzione di cibi e prodotti sani e puliti, in grado di favorire la pulizia e il movimento intestinale.

Bastano infatti delle semplici e fondamentali regole da seguire per riuscire a ristabilire l’equilibrio nella flora intestinale: assumere pasti con una frequenza regolare, consumare delle porzioni abbastanza equilibrate ed evitare di bloccare lo stimolo di andare in bagno.

A tal proposito esistono alcuni alimenti che tendono a rallentare il processo di evacuazione (uva, mirtillo, vino, tè) e perciò è consigliabile assumerli moderatamente.

Altri invece sono ritenuti indispensabili per il benessere del nostro corpo perché aiutano a favorire il giusto movimento del nostro intestino:

I cibi migliori per combattere la stitichezza

  • Acqua: indispensabile per idratare il corpo e per ammorbidire le feci, soprattutto se assunta regolarmente di prima mattina. E’ molto indicato assumere acqua priva di gas e con un alto contenuto di magnesio e solfati altamente lassativi e assumendone grandi quantità durante il giorno.
  • Verdura: velocizza il transito intestinale e favorisce la peristalsi, soprattutto se si tratta di verdura fresca e di stagione. Inoltre è in grado di purificare la flora intestinale e di favorire il senso di sazietà perché presenta un alto contenuto di fibre.È consigliabile inoltre utilizzare le erbe aromatiche come l’alloro, salvia, rosmarino, menta e prezzemolo perchè agevolano la mobilità intestinale ed anche le spezie, utilizzate come condimento al posto del sale.
  • Frutta: almeno tre porzioni al giorno per avere il giusto quantitativo di acqua, fibre e sali minerali.
  • Cereali integrali: fonte di fibre insolubili, permettono al cibo di compattarsi nell’intestino trattenendo l’acqua e rendendo più veloce tale procedimento. Ancora meglio se assunti insieme all’acqua cercando però di non eccederei quantitativi.
  • Legumi: assunti in sostituzione delle proteine animali e dei latticini, sono utili per favorire il corretto funzionamento dell’intestino.
  • Yogurt: prima di assumerlo è importante assicurarsi di non avere alcun tipo di tolleranze.Esso rappresenta una vera e propria riserva di probiotici che aiutano a garantire il benessere della flora batterica intestinale. E’ consigliabile assumere uno yogurt magro con fermenti lattici vivi.
  • Miele: da utilizzare soprattutto come sostituto dello zucchero per le sue proprietà lassative.Ancora meglio se si scelgono le varianti all’eucalipto e all’acacia.
  • Tisane: sono in grado di attenuare la stitichezza riducendo il gonfiore della pancia.Che siano drenanti, purificative o depurative, sono tante le varietà che si possono trovare in commercio, ma quelle più raccomandate sono quelle al finocchio, al rabarbaro e alla menta.

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!