NEW

Colazione del mattino? Si, grazie!

Pedagogicamente parlando, la colazione del mattino, è una grande opportunità che si basa su diversi fattori importanti, in primo luogo per dare l'esempio. Un genitore che mangia bene - in altre parole, che evita gli spuntini tra i pasti, chi mette molta frutta e...

Le vitamine come nutrienti

Anche i micro-costituenti della dieta, quali le vitamine, la cui scarsa introduzione fino a qualche decennio fa era causa di deficit o addirittura di vere e proprie sindromi carenziali, hanno risentito favorevolmente del cambiamento delle abitudini alimentari da...

Dieta mediterranea e ipertensione arteriosa.

Uno stile di vita sano è una strategia fondamentale per ridurre l'ipertensione arteriosa e la dieta è l'elemento mutevole con l'effetto più forte sulla pressione arteriosa (BP). È dimostrato che il modello della dieta mediterranea (MedDiet) può migliorare la funzione...

Latte, tra siero e lattosio

Si spiega così perché non siamo ancora completamente adattati dal punto di vista genetico, tanto che si stima che circa il 50% della popolazione italiana sia intollerante al lattosio, lo zucchero principale del latte. Queste persone mostrano una carenza dell’enzima...

Malattie nasali e sinusali

La questione medica delle malattie nasali e sinusali comporta sempre più spesso l'uso di farmaci locali, che offrono la capacità di fornire alte concentrazioni evitando fastidiosi effetti sistemici. Dato il ruolo cruciale che le terapie topiche giocano in molte...
Latte Sano, chi pensa Sano ama il buono della vita.

Tumore al colon, bibite gasate sotto accusa nello studio scozzese

Tumore al colon

Il rapporto tra alimentazione e cancro

Questo tema torna al centro del dibattito scientifico dopo la pubblicazione da parte dell’European Journal of Cancer Prevention di una ricerca scozzese che evidenzia possibili ulteriori fattori di rischio, oltre a quelli già noti.

Alcuni studiosi dell’Università di Edimburgo hanno studiato la relazione tra 170 alimenti e il cancro del colon-retto alla luce dei dati forniti dal Scottish Colorectal Cancer Study.

I risultati evidenziati da precedenti ricerche sono stati confermati anche dall’analisi scozzese, con in testa ai fattori di rischio:

  • sedentarietà;
  • fumo;
  • familiarità.

A ciò i ricercatori hanno aggiunto anche bibite gasate e dolcificate e, in generale, spuntini ricchi di grassi e zuccheri.

Alimenti consigliati

Viceversa verdura e frutta sono indicati come elementi necessari per equilibrare la dieta e agevolare il proprio intestino.

Ma quello di Edimburgo non è che un’analisi preliminare che necessita di uno studio più ampio, così come ammette Evropi Theodoratou, professore dell’Università di Edimburgo.

Servono maggiori conferme su un campione più vasto di popolazione.

Il legame che abbiamo trovato non implica un nesso diretto di causa ed effetto tra i “cibi sospetti” e il cancro, ma è importante che le persone capiscano l’importanza di mangiare in modo corretto”.

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!