NEW

COVID-19 in Pediatria. A cosa prestare attenzione

Covid-19 in Pediatria La maggior parte dei bambini era asintomatica (13,1%) o presentava una malattia lieve (62,3%), mentre 11 (8,5%) aveva una malattia moderata, 11 (8,5%) aveva una malattia grave e 9 (6,9%) aveva una presentazione critica. La febbre è stata...

Dieta mediterranea: di cosa parliamo.

Ci sono stati molti indici proposto per la valutazione della dieta mediterranea. Gli indici di qualità della dieta sono strumenti mirati nel quantificare la conformità a un modello dietetico definito. Questi indici sono una misura combinata della dieta fattori (gruppi...

La storia della nutrizione – prima parte

Storia della nutrizione La dieta dei nostri precursori era rappresentata da vegetali ed animali. Questo per soddisfare (ancora oggi) il fabbisogno umano in proteine e lipidi di circa 1gr/kg di peso corporeo ciascuno e di circa 100 gr di glucidi al giorno. Pochi...

Covid-19: Il rientro a scuola

A causa dell’emergenza epidemiologica Covid-19 ha vissuto per un lungo periodo una preoccupazione collettiva di enorme portata, è rimasto chiuso in casa e ha dovuto fronteggiare esperienze inedite a livello individuale, interpersonale e sociale. Ciascuno ha vissuto...

Carenza di vitamina D

L'infanzia è un periodo durante il quale maturano i sistemi immunitari innati e adattativi, a partire dalla nascita per questo è importante controllare la carenza di vitamina D. Carenza di vitamina D Nell'infanzia, c'è un alto rischio di infezioni del tratto...

Latte vaccino

Bevanda ideale per il recupero post-esercizio: implicazioni per le prestazioni e la salute.

Il recupero post-esercizio è un processo complesso che varia in base alla natura dell’esercizio, al tempo che intercorre tra le sessioni di allenamento ed ai diversi obiettivi dell’operatore.

Da un punto di vista nutrizionale, le principali considerazioni sono:

  1. ottimizzazione del turnover delle proteine ​​muscolari;
  2. risintesi del glicogeno;
  3. reidratazione;
  4. gestione del dolore muscolare;
  5. gestione appropriata del bilancio energetico.

Il latte è approssimativamente isotonico (osmolalità di 280-290 mosmol / kg) e la miscela di proteine, carboidrati, acqua e micronutrienti di alta qualità (in particolare sodio) lo rende particolarmente adatto come bevanda post-allenamento in molte discipline sportive.

La ricerca ha dimostrato che l’ingestione di latte vaccino post-esercizio ha il potenziale di influire positivamente sul recupero acuto e sull’adattamento all’addestramento cronico.

Il latte aumenta la sintesi e la reidratazione delle proteine ​​muscolari post-esercizio, può contribuire alla risintesi del glicogeno post-esercizio e attenua la dolenzia ed eventuali deficit funzionali muscolari post-esercizio.

Per questi aspetti del recupero, il latte è una salutare e valida alternativa alle bevande di recupero disponibili in commercio, ma è più completo ed economico.

È stato anche dimostrato che l’ingestione di latte post-esercizio riduce il successivo apporto energetico e può portare più facilmente a cambiamenti della composizione corporea, unitamente all’esercizio fisico.

Ciò significa che coloro che esercitano per scopi di gestione del peso potrebbero essere in grado di influenzare in modo benefico il recupero post-esercizio, pur mantenendo il deficit energetico creato dall’esercizio.

Cow’s milk as a post-exercise recovery drink: implications for performance and health. Lewis J.J et al. European Journal of Sport Science Volume 19, 2019 – Issue 1: Exercise Nutrition for Health

 

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!