NEW

Autosvezzamento

Il divezzamento, anche detto (meno correttamente) svezzamento, descrive il periodo di tempo in cui una progressiva riduzione dell'allattamento al seno o dell'alimentazione con il latte formulato, lascia il posto ad una graduale introduzione di alimenti complementari...

Noci e malattie cardiovascolari (CHD).

(Ros E Br J Nutr. 2015 aprile; 113 Suppl 2: S111-20) In virtù della loro composizione unica, è probabile che le noci influiscano positivamente sulla salute cardiovascolare. Studi epidemiologici hanno associato il consumo di noci con una ridotta incidenza di CHD in...

Gamberi e uova sono dannosi per il colesterolo?

In particolare, negli Stati Uniti, circa uno su quattro decessi si verificano a causa di malattie cardiache. La causa principale del CVD è l'aterosclerosi, che è una condizione infiammatoria cronica legata dalla deposizione di colesterolo e dei tessuti fibrosi nelle...

L’importanza di giustopeso.it

Obiettivo. Esaminare l'impatto dell'influenza dei social media sul marketing degli alimenti (sani e malsani) sull'assunzione di cibo da parte dei bambini. Per questo sono stati esaminati 176 bambini (9-11 anni, media 10,5 ± 0,7 anni), assegnati in modo casuale a...

Il calcio nella dieta

E mangiare in maniera equilibrata significa soprattutto "ruotare" i cibi presenti nel mondo animale ed in quello vegetale. Anche per quanto riguarda i minerali è indispensabile variare giornalmente le pietanze. Il calcio è il minerale più abbondante dell'organismo, è...
Latte Sano, chi pensa Sano ama il buono della vita.

Come perdere qualche chilo di troppo

Come perdere qualche chilo di troppo, come ad esempio 3 – 4 kg.

La risposta è semplice e, al contrario di quanto pensiate, non richiede degli sforzi eccessivi.

La prima cosa da tenere bene a mente è che bisogna cercare di fare almeno 5 pasti al giorno

Questi devono essere suddivisi in:

  • Colazione
  • Spuntino
  • Pranzo
  • Merenda
  • Cena

In merito a ciò che mangiate bisogna seguite questi consigli:

  • Per la colazione:caffè o tè amari, o con un dolcificante o con un cucchiaino di zucchero.
    A questo aggiungete 150 g (un bicchiere) di latte parzialmente scremato o 100 g di latte intero o 125 ml di yogurt magro o anche alla frutta.
    Accompagnate inoltre il tutto anche con 2 o 3 pezzi di prodotto da forno, come ad esempio le fette biscottate
  • Per i condimenti: utilizzate ____ cucchiaini da te di olio extravergine d’oliva in tutto (considerate che ogni cucchiaino è pari a 5 g) più un cucchiaino di olio di mais.
    Ogni tanto si può sostituire l’olio con altri tipi di condimenti, tipo il burro, la maionese, la salsa rosa, il pesto, sempre con le stesse quantità
  • Per le bevande: almeno un litro e mezzo di acqua al giorno e massimo 3 caffè o 3 tè al giorno
  • Per la frutta di stagione: almeno 3 porzioni al giorno da 150 g.
    Potete anche mangiare 2 frutti abbinati a 125 ml di yogurt magro
  • Per la verdura: di qualsiasi tipo, dove e quando volete!
  • Perlo spuntino del mattino e per la merenda del pomeriggio: potete mangiare o 30 g di pane con companatico, o uno yogurt o uno snack di 100-110 cal
  • Per la pasta o il pane: potete mangiare al giorno ___ g o di pane, o di pasta, o di riso, o di cereali in chicchi o in farina o 200 g di patate o gnocchi di patate.
    Potete anche decidere di preparare dei panini, ad esempio con _____ g di pane più 60 g di prosciutto o 70 g di mozzarella e verdure a scelta oppure dei piatti unici con ad esempio 70 g di pasta e 60 g di fagioli secchi o 70 g di riso e 150 g di pesce
  • Per il pesce: mangiarne ____ g almeno tre volte a settimana e di qualsiasi tipo, tranne quelli sott’olio o affumicati
  • Per la carne: mangiarne ____ g almeno tre volte a settimana, preferibilmente se carni bianche, eliminando il grasso visibile prima di cucinarlo
  • Per i formaggi: consumarne ____ g almeno tre volte a settimana se è fresco (tipo crescenza) o 40 g se è stagionato o erborino (tipo grana o gorgonzola)
  • Per le uova: mangiate una porzione di due uova almeno una volta a settimana.
    Le potete cucinare come preferite badando però a non esagerare con l’olio
  • Per i salumi: mangiatene 60 g almeno due volte a settimana
    Meglio scegliere salumi magri o sgrassatili, tipo speck, bresaola, prosciutto crudo o cotto
  • Per i legumi: mangiateli almeno due volte a settimana.
    Siete liberi di scegliere tra 60 g di fagioli, di ceci, piselli, soia ecc se sono secchi e almeno 150 g se invece sono freschi, surgelati, cotti o in scatola.

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!