Spiedini di pollo alle erbe

Ispirazione dallo Yakitori, (焼き鳥) un piatto della cucina giapponese.

Ma cosa sono precisamente? Composti da pezzi o frattaglie di pollo, la carne viene inserita in piedini di bambù e poi grigliati in genere su carbonella. Nei tipici ristoranti di Yakitori, gli spiedini variano di prezzo in base alla parte del pollo richiesta.

Un secondo semplice e sfizioso, da creare in tantissime varianti, Giustopeso Italia lo propone con classico condimento alle erbe, naturalmente da accompagnare con verdure o contorno a piacimento.

Ingredienti per 4 persone

  • 700 g di petto di pollo intero
  • Timo
  • Rosmarino
  • Vino bianco
  • Limone
  • Sale grosso qb
  • Olio EVO qb

Procedimento

Dividere in due il petto di pollo ed eliminare l’ossicino centrale.

Tritare le erbe fino al raggiungere la misura di 2 cucchiai abbondanti; mescolarle con g 100 di olio e versate sul petto di pollo. Lasciar marinare al fresco per almeno un paio di ore. Girare di tanto in tanto.

Tagliare il pollo in 48 fettine sottili. Arrotolare e infilare il pollo su 8 rami di rosmarino puliti dagli aghi e immersi per pochi minuti in acqua per evitare di farli bruciare durante la cottura.

Cospargere gli spiedini con la marinatura. Riempire con 50 g d’olio una padella adatta al forno e aggiungere un pizzico di sale grosso.

Scolate gli spiedini dall’olio ma non dalle erbe, rosolarli a fuoco vivo 2 minuti per lato. Scolare il grasso della cottura e bagnare con un bicchiere di vino gli spiedini per poi infornare a 230 °C per 8-10′.

Condimenti e consigli: servire caldi accompagnando il piatto da una dadolata di verdure al forno condite con la stessa marinatura del pollo o da un’insalata ricca condita con aceto di mele, olio e sale.

Share This