(Carlo Agostoni, Dominique Turck Journal of Pediatric Gastroenterology and Nutrition. 53(6):594–600, DEC 2011)

Di recente sono emerse discussioni e dibattiti sui potenziali effetti positivi e negativi del latte vaccino nella comunità pediatrica, anche sotto la pressione dell’opinione pubblica.

Gli effetti negativi del consumo di latte vaccino sembrano essere limitati allo stato di ferro fino a 9-12 mesi; quindi non si osservano effetti negativi, a condizione che il latte vaccino, fino ad un massimo di assunzione giornaliera di 500 ml, sia adeguatamente integrato con alimenti arricchiti di ferro.

L’intolleranza al lattosio può essere facilmente gestita e possono essere consumati fino a 250 ml / giorno di latte.

L’allergia alle proteine ​​del latte vaccino è solitamente transitoria.

I bambini atopici possono essere indipendentemente a rischio di una scarsa crescita e il contributo dei nutrienti da latte alla loro dieta dovrebbe essere preso in considerazione.

La connessione del latte vaccino ai disturbi dello spettro autistico è carente, e anche una relazione causa-effetto con il diabete mellito di tipo 1 non è stata stabilita perché molti fattori possono essere coinvolti.

Sebbene sia vero che il latte di mucca stimola il fattore di crescita 1 insulino-simile e può influenzare la crescita lineare, non è stata stabilita un’associazione con malattie degenerative croniche non trasmissibili.

Infine, il latte ridotto in grassi (parzialmente scremato), se necessario, dovrebbe essere preso in considerazione dopo 24-36 mesi. Il latte vaccino rappresenta una fonte importante di proteine ​​di alta qualità nutrizionale e di calcio.

Inoltre, ha effetti di promozione della crescita indipendenti da composti specifici.

La sua composizione proteica e grassa, insieme al contenuto di micronutrienti, suggerisce un alimento funzionale, i cui effetti positivi sono enfatizzati dal consumo regolare, in particolare in condizioni di diete povere in alcuni nutrienti limitanti; comunque nei paesi industrializzati l’apporto giornaliero ottimale di latte vaccino dovrebbe essere circa 500 ml, adeguatamente integrato con altri nutrienti pertinenti.

Share This