Per piatto unico si intende una portata capace di assicurare da solo tutti gli apporti nutritivi che normalmente sono forniti da un pasto completo.

Esempi tipici sono la pasta con legumi, le paste asciutte con condimento di carne, pesce o formaggio, i minestroni con verdura, olio e formaggio grattugiato, la pizza napoletana con mozzarella ed alici. Ecc.

Far seguire a questi “piatti unici” un secondo tradizionale è inutile ed eccessivo: è infatti sufficiente la sola aggiunta di verdura fresca e/o frutta per realizzare un pasto completo, nutrizionalmente valido, equilibrato ed economico. Ecco alcuni esempi di piatti unici.

Ingredienti per 4 persone.

  • 320 g di fusilli o farfalle all’uovo;
  • 4 carciofi;
  • 2 uova;
  • 3 spicchi d’aglio;
  • olio;
  • sale;
  • pepe;
  • prezzemolo;
  • parmigiano q.b…

Pulite i carciofi, affettateli sottilmente e fateli rosolare in padella con l’aglio schiacciato.

Devono diventare morbidi.

Se c’è bisogno aggiungete un po’ d’acqua in modo che non brucino. Aggiustate di sale e pepe, aggiungete il prezzemolo, lessate la pasta e buttatela in padella.

Rompeteci sopra due uova e, lontano dal fuoco (basterà il calore della padella a cuocere le uova), mescolate energicamente.

Aggiungete il parmigiano e portate subito a tavola. Questa pasta può essere realizzata anche con le zucchine.


La Feltrinelli  – I libri di Giorgio Pitzalis