Dietologia

DietologiaPer un buon successo dietoterapico non basta attenersi a uno specifico regime alimentare: è importante esaminare il proprio stato di salute e seguire una serie di abitudini comportamentali e sociali.

Dal medico:

    • Verificare il proprio rapporto tra peso e statura o BMI (Body Mass Index) o Indice di Massa Corporea. Questo parametro è utile per valutare la classe di peso (sottopeso, normopeso, sovrappeso, obeso)
    • Eseguire una anamnesi attenta fisio-patologica ed alimentare
    • Esaminare lo stato di salute attraverso opportune indagini di laboratorio
    • Seguire un regime dietoterapico controllato ed educativo con controlli mensili e assolutamente senza l’impiego di farmaci.

 

Vuoi che la tua dieta funzioni? É bene seguire qualche piccolo consiglio

  • “Bonifica” la casa, eliminando le tentazioni (biscotti, merendine, snack, insaccati, formaggini, dolci, ecc.).
  • Informa‚ tutti i componenti della famiglia della dieta appena iniziata, al fine di ottenere la necessaria collaborazione.
  • Fotografati all’inizio della dieta ed applicane una copia davanti al frigorifero e/o alla dispensa.
  • Non bere succhi di frutta o bevande gassate.
  • Nel frigorifero devono essere sempre presenti ‚carote, finocchi, sedano in caso di “fame improvvisa”.
  • Considera la dieta non una‚ “prigione” ma un periodo dedicato all’educazione alimentare.

A tavola e “dintorni”

  • Cerca di analizzare, durante il pasto, il tuo modo di mangiare.
  • É importante sapere bene ciò che si mangia
  • Evita l’alimentazione automatica
  • Identifica cosa ti spinge a mangiare
  • Quando mangi cerca di non fare altro (es. non guardare la televisione)
  • Mangia sempre nello stesso luogo
  • Non pulire il piatto con il pane
  • Posa la forchetta tra un boccone e l’altro
  • Servi i cibi in piatti possibilmente di dimensioni ridotte (piatti da frutta)
  • Apprezza, durante il pasto, anche l’odore, il gusto, il colore, la consistenza del cibo
  • Fai la spesa a stomaco pieno
  • Compra i cibi da  una lista, senza improvvisare
  • Acquista cibi che richiedono preparazione
  • Trova alternative al cibo (fare altro invece di mangiare).

Per te che sei a dieta

  • Tieni un diario di quello che mangi
  • Concorda con il medico come e quando pesarsi
  • Tieni il grafico del peso vicino alla fotografia “prima della dieta”
  • Modifica lo stato d’animo prima di mangiare
  • Lascia la tavola alla fine del pasto
  • Servi e assumi un cibo alla volta
  • Evita di tenere a tavola piatti di portata
  • Evita di offrire cibo agli altri
  • Preparati in anticipo per gli eventi speciali o a rischio (compleanni, festività)
  • Aumenta l’attività fisica.

Autoanalisi

  • Esponiti invece di nasconderti
  • Mangia solo per fame e non per altre ragioni
  • Evita atteggiamenti e desideri perfezionistici (non “devo” ma “voglio”)
  • Cerca di essere normale e non eccezionale.

I sapori della psicologia. L’adolescenza in famiglia: guida pratica per genitori

L’adolescenza in famiglia: guida pratica per genitori

Hai un dubbio? Chiedi al nostro Pediatra Nutrizionista!

Il pediatra risponde

Le ricette di Giusto peso


Educazione alimentare

Educazione alimentare

Dietologia

Dietologia

Gastroenterologia

Gastroenterologia


Storico Articoli

Seguire i consigli nutrizionali di giustopeso.it ha finora evitato ai nostri visitatori:

 Kg.

(fonte RDA 1980 e ISTAT, 2001 mod.)

Share This